dettaglio dettaglio

Prestazioni con onere a carico del servizio sanitario regionale a favore dei soggetti affetti da Sindrome di Sjögren

Questo lavoro intende verificare l'attuazione dell'articolo 23 della legge finanziaria regionale per l'esercizio 2007, attraverso il quale ai soggetti affetti da una patologia cronica ed invalidante quale la Sindrome di Sjögren - si tratta di almeno 2.830 persone venete, soprattutto donne - viene disposto, previa certificazione diagnostica di uno specialistica reumatologo:
a) un contributo fino a 50 euro mensili per la spesa sia in prodotti farmaceutici di fascia C sia in parafarmaci indispensabili al trattamento dei sintomi;
b) l'estensione dell'esenzione dalla compartecipazione alla spesa farmaceutica a tutti i farmaci di fascia A, anche quelli non correlati alla patologia;
c) l'esenzione dal pagamento del ticket per test diagnostici e di monitoraggio della sindrome ulteriori rispetto a quelli inclusi nello specifico regolamento di cui al decreto ministeriale n. 329/1999.
Le prestazioni di cui ai primi due punti vengono riservate a quanti godono di un reddito isee pari o inferiore a 29.000 euro annui.
La nota mira a rispondere ad alcuni interrogativi sulla patologia, sulle persone che ne sono colpite e sugli interventi realizzati, senza tralasciare l'opinione di alcuni interlocutori privilegiati, ovvero le strutture della Giunta regionale deputate ad attuare la norma, il Centro per le malattie rare di Padova e l'Associazione nazionale italiana malati sindrome di Sjögren.

 

Elenco allegati